Tom Ford la collezione Autunno inverno 2016

fashion-tales_org_eb_tom-ford

Presentare una collezione e renderla immediatamente disponibile in negozio, seppellire il differimento del piacere e concedere alla gente abituata ad avere subito quel che vuole di poterlo ottenere. Questa l’idea che pare aver mosso la presentazione della collezione invernale di Tom Ford, una tra le prime dell’era “show now shop now”.

Una sfilata al ristorante del Four Season – che ha aperto l’ultima settimana della moda newyorkese lo scorso settembre – e che è stata resa disponibile in negozio e on line subito dopo la sfilata: un grande evento chiamato a guidare concretamente lo shopping. Per rimarcare il concetto che i suoi sono abiti per donne reali, capi creati per essere indossati e non per fare scalpore. Forse le stelle delle show business – prima fra tutte Julianne Moore, già protagonista della prima pellicola di Ford “A single man” – lo adorano anche per questo. C’è un’onestà di fondo in questa mossa che suggella il patto concreto fra moda e affari. Non è solo un’operazione di marketing, ma una declinazione iper-contemporanea del concetto di prêt-à-porter, vestiti pronti per essere indossati. Pellicce che sembrano tele d’artista, pelle e tweed, velluto, linee precise e un’allure sportiva magnificamente chic, spacchi e scollature per lei, giacche asciutte per lui: gli elementi delle tendenze della moda di questo inverno ci sono tutti, ma sono interpretati nella cifra distintiva dello stilista. Linee che seguono il corpo al di sotto dell’abito, esaltandolo e illuminandone la carica sensuale.

fashion-tales_org_eb_tom-ford_2

La moda di Tom Ford è una poetica del desiderio, in cui la sessualità gioca il ruolo del padrone che scardina rimanendo algido. L’ispirazione agli anni ’70 e ’80 e una forma lussuosa di seduzione si palesano in capi perfetti, in questa stagione come tra vent’anni perché più che “modaioli” sono terribilmente eleganti, in un’accezione che se assoluta non è, molto ci si avvicina. Gli uomini sono dandy che vivono l’ordinarietà, le donne sono consapevoli, ironiche e intelligenti. Tutti amano il lusso e i tessuti pregiati. Il messaggio è chiaro: chic contemporaneo ed esistenziale, stravaganza glamour. Sexy, sì, ma sofisticato, frizzante e simbolicamente sempre in cerca di un altrove che manca.

M. M.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code