Milano capitale della moda 22/27 febbraio 2017

Calato il sipario sulle settimane della moda, svoltesi al ritmo di “see now buy now”, newyorkese – fra gelo, messaggi anti-Trump e il debutto di Raf Simons da Calvin Klein – e londinese – che ha visto il ritorno di Roland Mouret, in occasione dei 20 anni del suo brand, e di Chalayan, e che ha ospitato la sfilata di Ports 1961, che ha lasciato Milano per la capitale britannica – , adesso le Miranda Priestly del mondo sono pronte a calcare le vie milanesi.

Con loro, vip, celebrità e i professionisti, o presunti tali, del settore. 70 sfilate per un totale di 68 collezioni, 88 presentazioni per 87 marchi più 15 designer Fahion Hub Market, 37eventi in calendario. Ecco i numeri dell’edizione di Milano Moda donna in programma dal 22 al 27 febbraio 2017, evento di punta organizzato da Camera Nazionale della Moda Italiana. Per la prima volta in calendario Xu Zhi, il designer ospitato da Giorgio Armani in collaborazione con Camera della Moda Italiana, che sfilerà negli spazi dell’Armani/Teatro, Annakiki, Calcaterra, Situationist, supportato da White in collaborazione con CNMI e la sfilata di Angel Chen all’interno del progetto International Designer Exchange Program di Mercedes-Benz.

Centinaia di modelle sulle metro e nei locali, fotografi, telecamere. Lusso. Per sei giorni il capoluogo lombardo diventa capitale mondiale della moda, con le sfilate della Collezione A/I 2017/18 delle maison che hanno reso celebre il Made in Italy. Dalle passerelle arriveranno i diktat per il prossimo inverno e dalle strade l’ispirazione per questa primavera. Passerelle d’asfalto su cui i must have della prossima stagione sfileranno nella personale interpretazione dei principali attori del sistema moda. Fra il quadrilatero, zona Tortona e viale Montenero si muoverà una quantità di fashion giornalisti, blogger, fotografi e buyer, tra vip storici e dell’ultim’ora. E poi feste private, cene di gala. Un tran tran patinato che si snoderà fra le vie del centro metropolitano, che si confonderà e fonderà con residenti abituati allo sconvolgimento della loro già non tranquilla quotidianità e attorno cui ruoterà una miriade di personaggi in cerca di obiettivi (fisici e metafisici), in abiti carnescialeschi più kitsch che chic. Senza nulla voler togliere all’estetica del pacchiano. Un pizzico di sarcasmo, del resto, non basta certo a scalfire un pacchetto così ben confezionato. Che lo spettacolo abbia inizio!

M. M.

1 thought on “Milano capitale della moda 22/27 febbraio 2017”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code